Storia

 
 
Informazioni parco   Geologia   Flora e vegetazione   Fauna   Le attività del Parco   Sito del Parco
 
 
Tipica maestà (cippo votivo, generalmente dedicato alla Madonna) nei pressi di Chiesina - FarnéLa storia di questi luoghi, affascinante e misteriosa a un tempo, risulta ricca e sviluppata su un lungo cammino che presenta aspetti coinvolgenti e significativi. Questo territorio, che include tutta l'area intorno al Corno alle Scale, è stata frequentata dall'uomo fin dal neolitico, così come testimoniano i numerosi oggetti e documenti rinvenuti. Ne sono suggestivi esempi le misteriose iscrizioni scalfite sulla roccia e i microliti dell'età del Ferro e del Bronzo.
Tutto il territorio è ricco sia di emergenze storico architettoniche che di espressioni minori, come alcune antiche tradizioni parzialmente sopravvissute sino ai nostri giorni: le teste in pietra scolpite sulle pareti delle case, dal significato augurale e localmente chiamate "mummie", i più importanti edifici religiosi (Santuario di Madonna dell'Acero, Oratorio di San Rocco, Delubro di Lizzano), gli edifici produttivi (casoni e mulini come, ad esempio, il Mulino del Capo di Poggiolforato) e gli edifici civili (antichi borghi), sono solo alcuni esempi di come l'uomo ha lasciato traccia indelebile del suo passaggio.
(Nella foto a destra: tipica "maestà" nei pressi di Chiesina - Farnè)
 
 
 
Il Santuario di Madonna dell'Acero (VI secolo)Il santuario di Madonna dell'Acero (foto a destra), uno dei più noti dell'Appennino bolognese, è una delle massime espressioni della religiosità popolare che ha animato la montagna bolognese nel passato. L'edificio sacro è situato al margine di un ampio pianoro erboso che si affaccia sulla valle del Dardagna.
 
 
 
 
 
 
 
 
L'Oratorio di S. Rocco in VidiciaticoLa costruzione di oratori, destinati al culto sussidiario nelle località distanti dalle chiese parrocchiali, era una forma di religiosità diffusa, spesso su iniziativa di una famiglia o di una parrocchia.
L'oratorio di S. Rocco in Vidiciatico (foto a destra) nasce come ex voto per la fine della peste del 1630.
Testimonianza di un passato in cui la castagna era fonte di sussistenza fra le più rilevanti per le popolazioni della montagna, i "casoni" (metati) sono costruzioni in pietra dove venivano portate a essiccare le castagne una volta terminata la raccolta. Di recente questi edifici sono stati oggetto di interventi promossi dalla Regione e dalla Provincia e a cui il Parco ha aderito con la predisposizione di appositi progetti per il loro restauro e recupero. L'aspetto più significativo di azioni di questo tipo, va letto fra le righe: parimenti al restauro dal punto di vista architettonico, il Parco promuove congiunte attività di didattica ed educazione ambientale che vogliono recuperare i valori legati alla conoscenza della tradizione che troppo spesso sono dispersi.
 
 
 
Un tipico essiccatoio per castagne denominato "casone"Per controllare l'importante via di comunicazione che da Monteacuto delle Alpi risale verso il valico di Porta Franca che permetteva, in epoca medioevale, il passaggio verso la Toscana, già nel secolo XII i Bolognesi fecero fortificare in posizione strategica il piccolo nucleo di Monteacuto: si trattava probabilmente di una semplice postazione militare, atta a difendere il borgo e bloccare il passaggio a eventuali nemici.
Della fortificazione oggi non restano più tracce, ma il borgo di Monteacuto mantiene ancora un assetto medievale, con strette vie fiancheggiate da belle case in sasso abbellite da nicchie in arenaria e immagini sacre.
(Nella foto a destra: un tipico essiccatoio per castagne denominato "casone")
 
 
 
 


 
 
Centro Parco e sede amministrativa, via Roma 41 
40042 Lizzano in Belvedere
tel. 0534 51761, fax 0534 51763
e-mail:  info.parcocorno@enteparchi.bo.it
 

Le app mobile ufficiali


Eventi
« aprile 2017 »
LunMarMerGioVenSabDom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
OSPITALITA'
corno newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Condividi contenuti

cerca nel sito

       
CORNO ALLE SCALE COMUNE DI
LIZZANO IN BELVEDERE
PARCO CORNO ALLE SCALE STAZIONE DI SCI OSPITALITA'
Cenni storici Informazioni Parco Informazioni Alberghi
Ambiente Storia Ski-pass Ristoranti e pizzerie
Località Geologia Piste Agriturismi
Sport Flora e vegetazione Impianti Residence
Gastronomia Fauna Fondo e Snowboard Bed & Breakfast
Artigianato Le attività del Parco Scuola sci e noleggi Rifugi
Opportunità Sito del Parco Ristoranti e Rifugi Pub e altri locali
Sito del Comune Promozioni speciali Agenzie Immobiliari
  Appartamenti
     
Sito Ufficiale del Comprensorio di Corno alle Scale
Proprietà del Comune di Lizzano in Belvedere Piazza Marconi 6 - 40042 LIZZANO IN BELVEDERE
Notizie eventi e news a cura dell'Ufficio Stampa del Comune di Lizzano in Belvedere.
info@cornoallescale.net - Tel e Fax: 0534 51052 - 0534 53159

Accessibilità | Copyrights

Realizzato da:
Alessandro Guidetti
Davide Michel Morelli